TEGM

Tegm

La Ifinvest mette a disposizione in questa sezioni i documenti scaricabile

Dal 14 maggio 2011 il limite oltre il quale gli interessi sono ritenuti usurari è calcolato aumentando il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) di un quarto, cui si aggiunge un margine di ulteriori quattro punti percentuali. La differenza tra il limite e il tasso medio non può essere superiore a otto punti percentuali (vedi Comunicato del Dipartimento del Tesoro del 18 maggio 2011). Tale metodo di calcolo è stato introdotto dal d.l. 70/2011, che ha modificato l’art. 2, comma 4 della legge 108/96, che determinava il tasso soglia aumentando il TEGM del 50 per cento.

Il TEGM risulta dalla rilevazione effettuata ogni tre mesi dalla Banca d’Italia per conto del Ministro dell’Economia e delle Finanze. Le tabelle dei TEGM sono pubblicate nella Gazzetta Ufficiale, sui siti della Banca d’Italia e del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Il TEGM, comprensivo di commissioni, di remunerazioni a qualsiasi titolo e spese, escluse quelle per imposte e tasse, si riferisce agli interessi annuali praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari per operazioni della stessa natura. La classificazione delle operazioni per categorie omogenee, che tiene conto della natura, dell’oggetto, dell’importo, della durata, dei rischi e delle garanzie è effettuata ogni anno dal Ministro dell’Economia e delle Finanze, che affida alla Banca d’Italia la rilevazione dei dati.

La Banca d’Italia:

Emana le Istruzioni per la rilevazione dei TEGM, che tengono conto delle caratteristiche tecniche delle diverse operazioni di finanziamento.
Nell’ambito dei controlli di vigilanza, verifica che le banche e gli intermediari finanziari si attengano ai criteri di calcolo previsti dalle Istruzioni e rispettino il limite delle soglie di usura.

Tassi di interesse effettivi globali medi ai sensi della legge sull’usura

Fonte: bancaditalia.it

Alla Gentile Clientela,

Per motivi precauzionali, diretti a contenere la diffusione del coronavirus, in recepimento delle prescrizioni emanate dal Governo e della Regione Campania, al fine di evitare la presenza fisica allo sportello, si invita la Clientela ad utilizzare preferibilmente i servizi a distanza, ovvero:

–       Per le richieste di informazioni di carattere amministrativo, gestione pratiche o altro, si prega di inviare una mail all’indirizzo ifinvestspa@gmail.com o alternativamente contattare il numero fisso: 0824317090.

–       i pagamenti periodici dovranno essere effettuati regolarmente tramite bonifico bancario al seguente Iban: IT47G0855368770013000302103 intestato ad IFINVEST SpA. In caso di impossibilità di eseguire la disposizione attraverso il canale indicato, si prega fornire adeguata giustificazione.

Si prega di tener conto della presente comunicazione sino al 3 aprile pv, salvo diversa disposizione futura.

SCARICA ALLEGATO

Benevento, 11 marzo 2020